domenica 1 aprile 2012

gente di cui non si sente la mancanza

lo stalker telefonico mattiniero.

14 commenti:

Flo' ha detto...

circa 30 anni fà la mia vita fu quasi distruta da uno stronzo di cotal specie!!!!!!!!!

Auguri!

Soffio ha detto...

difficile difendersi da questi odiosi soggetti

ConteMax ha detto...

Una leggenda metropolitana racconta di persone che all'improvviso prendono fuoco senza motivi apparenti. Ecco, certi ceffi sarebbero soggetti ideali per questa forma di autocombustione.

pyperita ha detto...

Forse si è astenuto come pesce d'aprile :)

Renata_ontanoverde ha detto...

mmh brutta storia... !

yetbutaname ha detto...

tanto più se non riattacca dopo che lo hai mandato a quel paese
ciao ga'

gattarandagia ha detto...

mah ... per adesso stacchiamo il telefono la notte e quando si fissa a chiamare.
fare una una denuncia? se non la smette è sicura, ma quanto vale una denuncia contro ignoti? aumenteremmo le statistiche, rimanendo con il problema.
a me fa una gran rabbia provare una stretta allo stomaco ogni volta che squilla il telefono, ma non vedo soluzioni e per lavoro devo poter essere reperibile ad un fisso, collegato alla segreteria e che oltretutto è anche fax alquanto attivo.
max caro, va a finire che prendo fuoco io per il giramento (con relativo sfregamento) di scatole (ammira, sono stata una signora!)

ConteMax ha detto...

No, Gatta. Funziona così: tu chiedi al magistrato di metterti il telefono sotto controllo, così poi può procedere d'ufficio. In alternativa, esistono segreterie telefoniche filtranti, su cui attivare la funzione di lettura del numero chiamante e di conseguenza attivare una black list. Oppure usare le registrazioni come prova.

Linda ha detto...

cavolo, Gatta...
Fa' come dice Massimo e stai all'erta. Un bacione.

giovanotta ha detto...

non so se è meglio il suonatore di campanelli alle 3 di notte..
in ogni caso, se non si tratta di ragazzini in vena di scherzi, appartengono alla stessa specie (gli idioti)
(ps. fai rispondere al telefono dal consorte)
ciao!

stefanover ha detto...

Per una Pasqua di pace… pensaci : gli agnellini ad un mese
di vita vengono strappati alle madri, e costretti a lunghi viaggi
terribili su TIR strapieni, per arrivare a un lurido macello in cui
gli animali terrorizzati vengono appesi a un gancio per una zampa,
seviziati e lasciati morire dissanguati.
Prima di essere appesi sentono l’odore del sangue
e le urla di terrore dei loro compagni… tutto questo
solo per un crudele e infame rito religioso !
Non potrebbe esistere un motivo più futile di questo per
sottoporre questi cuccioli a tanta sofferenza, e alla morte.
Ogni anno a Pasqua vengono massacrati 2 milioni di agnelli,
Fa la cosa giusta, quest’anno non stare con gli assassini !

gattarandagia ha detto...

@stefanover, si vabbé ... ma non ti pare di essere un po' OT?

@per tutti: il tizio al momento si è quietato, lo sposo ha risposto al telefono giustamente incazzato, alla Polizia mi hanno detto più o meno "benvenuta nel club" ed hanno preso debita nota.
staremo a vedere...

leggerevolare ha detto...

ma almeno parlava?!!

gattarandagia ha detto...

@leggerevolare, si ... ma temo non ci sia differenza con un deficiente afono