venerdì 31 agosto 2012

cinquanta sfumature di marrone

come si evince dal titolo, non è un grande momento.
per nessuno.



21 commenti:

redcats ha detto...

Ne verranno di migliori? redcats

Meet Mrs B ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Meet Mrs B ha detto...

Ho sbagliato a scrivere il commento:

dicevo che è ermetico il post ma d'effetto!

Renata_ontanoverde ha detto...

Suvvia, l'importante è che quando arriva l'onda chiudi la bocca e ti tappi il naso :)

Scherzi a parte, che poi non se ne può più neanche di far finta di niente! Bisogna tener duro! Ha da passà 'a nuttata!

un abbraccio Renata

Pellizzer ha detto...

Alla biennale di Venezia, molti anni fa, nel padiglione assegnato ad un paese che non ricordo (forse il Belgio), una artista aveva presentato - se ricordo il titolo - le "mille sfumature del rosso". Praticamente la sua avanguardistica fatica consisteva in questo: una serie di tavolette di varie misure, graziosamente esposte, colorate con varie gradazioni del rosso.
Personalmente mi sono sentito ignorante per non aver capito la sfrontata bellezza di quelle opere. Ma ho capito benissimo, invece, le scritte e gli insulti che i visitatori erano riusciti a scrivere lì attorno, talvota anche autentiche oscenità (i controlli erano praticamente inesistenti, e si poteva perfino pensare che quelle offese facessero parte del gioco perchè si capiva che nessuno si curava, alla sera, di cancellarle).
... Tutto questo preambolo è per dire che il titolo di questo post mi ha fatto pensare ad un ricordo tutto sommato simpatico (qualche disegnino fatto sui muri di quel padiglione era effettivamente memorabile!). Ma ho la sensazione che - come dire - le sfumature del marrone (anzichè un colore trendy come il rosso), stiano ad indicare qualcosa di particolare, qualcosa di familiare che in genere tendiamo a disconoscere.
Ma forse sto andando un pò in la. Magari sono assolutamente fuori strada, chissà. Ad ogni modo buon ritorno, cara gatta randagia, alla vita (e ai post), di tutti i giorni. Per marroni che siano.

leira ha detto...

Chi mi precede forse ricorderà pure altra opera, famosa per lo scalpore che fece (maggiore credo di quello per l'opera citata...), intitolata "Merda d'artista". Ecco, la nostra Gatta ha operato una liaison tra opere, artisticamente modulando anche espressionismo contemporaneo ;). Si potrebbe forse rispondere con: "Tutti i colori del ...fondo". Ahimè!!! anzi ahinoi!!!!!

yetbutaname ha detto...

mi dispiace
ciao ga'

Linda ha detto...

Non ti conforterà, ma sei in buona compagnia.

pyperita ha detto...

Le hai osservate bene vedo :)

leggerevolare ha detto...

il mio colore in questo momento è profondo nero... immagina un po'

antonypoe ha detto...

finché vedo dei colori non mi lamento :) ciao

Doriano Zaccherini ha detto...

Gattarandagia, è un piacere ritrovarti. Chi sono io? Io sono io, Doriano Zaccherini, ma su Splinder "ero" Mareprofondo :-).
Come stai?

leira ha detto...

Intanto che la nostra amica Gatta si decide a ricomparire,posso salutarti "Mareprofondo"? Ti ricordi di me? Ci siamo incontrati , e anche qualche volta scontrati, molto splinder fà... ;)

giovanotta ha detto...

sempre marrone o sfuma almeno al beige?..
un abbraccio

Doriano Zaccherini ha detto...

Mi ricordo benissimo Leira. Sono stati incontri...emozionanti ;-)
Ciao, buona vita a te.

Falloppio ha detto...

Tempo un po' Ecru'.

Close The Door ha detto...

però potresti pensare di scriverci un libro, si sa mai :-*

Renata_ontanoverde ha detto...

Mi mancano i puoi post didascalici e pregnanti ;)
a presto !? buona domenica! Renata

danis ha detto...

Il Mar rone è uno dei mari che lambiscono le nostre coste, e fin qui accettiamo le intemperie della vita, quando le tempeste rendono difficoltosa la respirazione, vuol dire che ne siamo immersi. Intanto ti mando un bacio. Attendo notizie migliori.
Baci a te e Topo.

gattarandagia ha detto...

mo' arrivo...

hanami ha detto...

è il titolo perfetto per questo periodo BUIO...

baci,
Stefy